DOMANDE FREQUENTI


Hai domande sulla tua e-bike con FIT? Noi abbiamo la risposta: cerca tra le domande frequenti.

RICARICA DELLA BATTERIA DI UN’E-BIKE

Le batterie delle e-bike possono essere ricaricate con una comune presa di corrente (230 V). Per i viaggi all’estero è consigliabile un adattatore. In genere è possibile ricaricare gratuitamente nei ristoranti a fronte di una consumazione. Se non sono disponibili stazioni di ricarica speciali, si consiglia di chiedere al gestore se e dove è possibile ricaricare la batteria.

Le batterie FIT si possono ricaricare in due modi. Direttamente tramite la porta di ricarica FIT (presa di ricarica) oppure rimuovendo la batteria dall’e-bike. Se la batteria viene caricata tramite la porta di ricarica, sul display viene visualizzato automaticamente lo stato di carica.

Il tempo di ricarica dipende dal caricabatteria e dalla capacità della batteria. In due ore è possibile ricaricare fino al 50% della capacità di molti modelli. Se si desidera sapere quanto tempo dura effettivamente la ricarica completa della batteria, è possibile calcolare il tempo di carica in base all’amperaggio del caricabatteria (ampere o A) e alla capacità della batteria dell’e-bike (ampere-ora o Ah).

Il solo valore della capacità non è determinante per l’autonomia. Anche con un’accurata pianificazione o con e-bike dotate della funzione di recupero dell’energia, ma che consumano più energia di quanta non ne recuperino, può accadere che la batteria non sia sufficiente per l’intero tragitto. Programma quindi una sosta in un ristorante durante il tour. In questo modo non dovrai preoccuparti per l’autonomia e, come ulteriore vantaggio, potrai stimolare tutti i sensi.

Il calcolo della durata durante il processo di ricarica delle batterie agli ioni di litio dipende dalla loro capacità e dall’amperaggio del caricabatteria. Prendiamo ad esempio una batteria TP-630 FIT da 16,8 Ah e mettiamola sotto carica per due ore con il caricabatteria FIT 4 A, che presenta un amperaggio di 4 A, per raggiungere una capacità di 8 Ah (4 A x 2 ore). Ciò corrisponde quasi a metà della batteria (16,8 Ah).

Le moderne batterie agli ioni di litio possono essere ricaricate senza problemi e non presentano cali di tensione in caso di ripetute scariche parziali. Possono essere ricaricate senza problemi in qualsiasi momento. Non subiscono danni nemmeno se la ricarica viene interrotta anticipatamente.

Durata della batteria delle e-bike

Con il tempo le batterie delle e-bike perdono capacità, proprio come qualsiasi altra batteria. Ogni anno questo calo si aggira intorno al 10%. L’esatta durata dipende tuttavia da molti fattori, quali la conservazione, la protezione e l’utilizzo generale. Consigliamo quindi di sostituire la batteria ogni 4-5 anni circa.

Seguire semplici regole sulla protezione, sul trasporto e sulla corretta conservazione può influire positivamente sulla durata della batteria.

Conservare la batteria dell’e-bike in un luogo asciutto e proteggerla dai raggi diretti del sole. La temperatura ambiente ottimale è compresa tra i 15 e i 20 °C. Anche la ricarica della batteria dovrà avvenire a temperatura ambiente. Preferibilmente, le batterie devono avere un livello di carica compreso tra il 10% e l’80%, soprattutto quando non si utilizzano. Quando si trasporta l’e-bike, è meglio rimuovere la batteria e riporla in sicurezza nell’auto.

Vari temi sulla batteria delle e-bike

Le batterie sono sensibili alle temperature estreme. La temperatura ambiente ottimale è compresa tra i 10 e i 20 °C. Si consiglia pertanto di conservare la batteria a temperatura ambiente e di utilizzarla nell’e-bike solo al momento della partenza.

Una batteria fredda si carica molto lentamente. È meglio ricaricare la batteria all’interno e a temperatura ambiente. Prima della ricarica, la batteria dovrebbe potersi riscaldare, per evitare la formazione di condensa, che compromette il ciclo di ricarica o, nel peggiore dei casi, danneggia la batteria.

Quando le batterie non vengono utilizzate, il livello di carica deve essere compreso tra il 10% e l’80%.

Le moderne batterie per e-bike non hanno più l’effetto memoria.

Con effetto memoria si intende la perdita di capacità della batteria a causa di una ricarica anticipata durante il processo di ricarica. Ciò significa che la batteria parzialmente scarica subisce un calo di prestazioni e deve essere ricaricata sempre più spesso. La batteria fornisce solo la quantità di energia caricata in precedenza. La batteria memorizza lo stato di scarica e mette a disposizione per l’ulteriore utilizzo solo la quantità di energia «ricordata», con conseguente calo di tensione.

Motori delle e-bike

Esistono motori centrali, motori posteriori (motore nel mozzo della ruota posteriore) e motori anteriori (motore nel mozzo della ruota anteriore).

Se stai cercando una risposta, dobbiamo deluderti. I motori di oggi sono tutti adatti ai rispettivi impieghi previsti. Inoltre la programmazione può essere messa a punto in modo preciso e accurato in funzione dei requisiti richiesti. Quindi devi verificare le tue esigenze.