PROTEGGERE CORRETTAMENTE LʼE-BIKE – SETTE CONSIGLI PER PROTEGGERE LA TUA E-BIKE DAI FURTI


Chi possiede unʼe-bike vuole naturalmente anche proteggerla nel modo giusto. Di seguito abbiamo raccolto sette consigli per proteggere meglio la tua e-bike dai furti – dalla semplice ricerca di un parcheggio sicuro all’uso di speciali lucchetti per biciclette, al tracciamento digitale della tua e-bike tramite GPS.

CONSIGLIO #1 – TROVARE UN PARCHEGGIO SICURO

Se vuoi parcheggiare la tua e-bike, cerca sempre un luogo sicuro e ben visibile. Il luogo ideale dove parcheggiare la tua bicicletta dovrebbe essere illuminato e frequentato da persone. In questo modo puoi rendere più difficile la vita dei ladri e ridurre le probabilità che la tua e-bike venga rubata. È inoltre opportuno che il parcheggio sia videosorvegliato. Un ulteriore consiglio è quello di parcheggiare lʼe-bike sempre in posti diversi. Molti ladri, infatti, lavorano in più fasi e, per prima cosa, si segnano i luoghi in cui si trovano i loro bersagli. Chi parcheggerà la propria e-bike in posti diversi, sventerà alcuni piani di furto.

CONSIGLIO #2 – UTILIZZARE IL DEPOSITO BICICLETTE O IL GARAGE

È ancora meglio se metti al sicuro la tua e-bike in un garage per biciclette. In un numero sempre maggiore di città, le amministrazioni locali stanno installando i cosiddetti garage per biciclette. Lo stesso vale anche per casa tua: se hai un garage per la tua e-bike, di solito è più sicuro che all’aperto. E il deposito biciclette del tuo condominio offre sicuramente più protezione rispetto al portabiciclette davanti all’ingresso di casa.

CONSIGLIO #3 – UTILIZZARE UN SOLIDO LUCCHETTO PER BICICLETTE

Parcheggiare lʼe-bike in un luogo sicuro è una cosa, ma ancora più importante è utilizzare un lucchetto adatto. Ora sul mercato esistono molti lucchetti nelle versioni più svariate. Alcuni produttori, come Abus, offrono anche speciali lucchetti per e-bike, che proteggono meglio la tua bicicletta elettrica dai furti. In ogni caso, non bisogna risparmiare. L’esperto di sicurezza ABUS consiglia, per esempio, di spendere fino al 10% del prezzo nuovo di una Pedelec per un lucchetto. Pratico: la maggior parte dei noti produttori di lucchetti per biciclette classificano i loro modelli in diversi livelli di sicurezza. Questo rende più facile vedere a prima vista quanto sia sicuro un particolare lucchetto. Inoltre: A partire dal 2023 sarà disponibile lʼantifurto elettronico fisso Linka FIT.

CONSIGLIO #4 – UTILIZZARE UN GPS TRACKER

Collegando un localizzatore GPS alla tua e-bike, potrai sempre vedere dove si trova la tua bicicletta. Questo è un ottimo modo per scoprire se la tua bicicletta si trova ancora dove lʼhai originariamente parcheggiata o se è stata rubata. Per questo esistono diverse soluzioni sul mercato che consentono il tracciamento della bicicletta. Recentemente anche FIT offre un GPS Tracker di questo tipo, il FIT E-Bike Tracker. Oltre alle funzioni già menzionate e al riconoscimento delle cadute con un sistema di assistenza in caso di incidente, con il modello di FIT puoi segnalare il furto della tua e-bike direttamente tramite l’app. Con un semplice clic si invia una segnalazione alla polizia per farsi aiutare a recuperare lʼe-bike. Il FIT E-Bike Tracker è disponibile presso i rivenditori specializzati, dove viene anche montato. Alcuni produttori di biciclette elettriche dotano il loro modello fin da subito di sensori GPS.

Scopri di più qui

CONSIGLIO #5 – PROTEGGERE LʼE-BIKE CON LA KEY CARD

Acquistando unʼe-bike con integrazione FIT, riceverai anche una cosiddetta FIT Key Card. Qui troverai un codice personale, con il quale potrai non solo attivare la tua e-bike nell’app FIT, ma anche attivare il blocco senza chiave della tua e-bike con la FIT Digital Key. Questa pratica funzione consente di bloccare tutti i componenti elettrici contemporaneamente – un’ulteriore caratteristica di sicurezza. Altrettanto pratico: La FIT Key Card è anche la carta dʼidentità della tua e-bike. Questo risulta utile, per esempio, se devi segnalare il furto della tua e-bike.

CONSIGLIO #6 – INSTALLARE UN IMPIANTO DI ALLARME

Se installi un impianto di allarme sulla tua e-bike, puoi riuscire a mettere in fuga una ladra o un ladro. Esistono diversi impianti di allarme sul mercato, anche alcuni lucchetti per biciclette sono già dotati di una funzione di allarme. Un esempio è l’ABUS 770A SmartX. L’intelligente lucchetto per biciclette dispone, tra l’altro, della funzione «3D Position Detection,» che rileva i più piccoli movimenti. Se i sensori rilevano un tentativo di furto, il lucchetto emette un allarme che può raggiungere i 100 decibel, decisamente assordanti. Dovrebbe essere in grado di scoraggiare qualsiasi ladro.

CONSIGLIO #7 – STIPULARE UN’ASSICURAZIONE PER BICICLETTE

Se stipuli un’assicurazione per biciclette, sei coperto in caso di furto. Anche se in alcuni casi funziona anche la classica assicurazione di mobilia domestica, proprio per le biciclette più costose come le e-bike è molto più utile avere una propria assicurazione apposita, poiché include maggiori prestazioni specifiche. In questo caso vale sempre la pena di fare un confronto tra i fornitori. In alcuni casi anche la propria assicurazione di mobilia domestica offre unʼintegrazione per biciclette.

PROTEGGERE LʼE-BIKE NEL MODO GIUSTO – CONCLUSIONI

Come puoi vedere, esistono diverse possibilità per proteggere correttamente la tua e-bike e parcheggiarla in modo più sicuro. Una cosa è certa: se possiedi unʼe-bike, ti consigliamo di prendere alcune precauzioni per proteggerla dai furti. Questo include, tra l’altro, la ricerca di un luogo sicuro dove parcheggiarla, l’uso di un buon lucchetto per biciclette e l’installazione di un localizzatore GPS. Anche l’installazione di un impianto di allarme può aiutare a proteggere la tua e-bike dai ladri. Se hai un garage per biciclette, di solito è più sicuro che all’aperto. Infine, dovresti anche stipulare un’assicurazione per biciclette, per essere coperto in caso di furto.

12.07.2022